giovedì 28 settembre 2017

New comet C/2017 S3 PanSTARRS

New comet C/2017 S3 (PANSTARRS) was discovered 2017-Aug-17 at magnitude 21.8 by the Pan-STARRS survey.


The object's retrograde orbit is inclined 99 degrees from the ecliptic with the object currently at 4.9 AU from the sun.

The new comet is expected to pass perihelion in mid-August 2018 at only 0.2 AU from the sun. The ephemeris by the Minor Planet Center predicts a magnitude of 4.1 at perihelion but at very low solar elongation.



IC1805 Heart Nebula - 2017/08/25

IC1805_HaLRGB_20170825_rev1

lunedì 4 settembre 2017

Asteroid 3122 Florence - 2017/09/03

3122 Florence


Nota storica: 3122 Florence è stato scoperto il 2 marzo 1981 da Schelte John Bus, dall'osservatorio di Siding Spring, sito vicino Coonabarabran, nel Nuovo Galles del Sud, in Australia, come un oggetto di magnitudine 17,5.[5] Furono in seguito trovate immagini di prescoperta acquisite il 9 marzo del 1979.

L'asteroide fu così nominato in onore di Florence Nightingale, un'infermiera britannica considerata la fondatrice dell'assistenza infermieristica moderna.

mercoledì 14 giugno 2017

C/2017 K2 PanSTARRS - 2017/06/13

C2017K2_PanSTARRS_20170613UT0423_rev1

C/2017 K2 (PANSTARRS)
Adding observations by H06 (thanks to Adriano Valvasori)
Orbit:
Epoch 2017 May 28.0
Perihelion date 2023 Jan 4 +/- 16 TT
a = 376 +/- 553 AU
e = 0.99519 +/- 0.00516
i = 87.513 +/- 0.022°
Peri = 236.41 +/- 0.45°
Node = 88.60 +/- 0.23°
M = 359.72 +/- 0.52°
q = 1.81006 +/- 0.00344 AU
Period 7301 years
Findorb, 123 of 128 observations May 21 - June 14, mean residual 0.42"
With constraint e=1:
Perihelion date 2022 Dec 20.31 +/- 1.23 TT
i = 87.519 +/- 0.021°
Peri = 235.996 +/- 0.037°
Node = 88.54 +/- 0.22°
q = 1.81271 +/- 0.00177 AU
123 of 128 observations May 21 - June 14, mean residual 0.42"
Chance for e>1: 18% (0.93 sigma)

martedì 30 maggio 2017

C/2017 K2 PanSTARRS

Era da qualche giorno che si parlava di questa cometa nelle liste internazionali ed oggi è uscita la circolare della conferma della scoperta.
http://www.minorplanetcenter.net/mpec/K17/K17K90.html


Cosa ha di strano? Molto e soprattutto che è una cometa, dispettosa e imprevedibile.
Comunque i primi dati, da prendere con le pinze visto che l’orbita è ancora molto imprecisa e serviranno altre osservazioni per affinarne i parametri orbitali, fanno prevedere che tale cometa potrà essere mooolto interessante.

Il primo dato è che la cometa è stata scoperta quando si trovava ad una distanza dal Sole di circa 16 UA di magnitudine 19.5 e di aspetto già cometario; sarebbe la prima cometa mai scoperta ad una distanza del genere. Per far tornare i conti, deve avere una magnitudine assoluta di 1!
Basti pensare che la cometa di Halley 1/P, fu riscoperta quando si trovava ad una distanza dal sole di 11 UA e di magnitudine 24, con aspetto stellare (puntiforme).

Il secondo dato è che il perielio sarà il 10 ottobre 2023 a circa 1.7 UA, quindi fra ben 6 anni!
L’orbita è fortemente inclinata 87° e questo privilegerà aimè, gli osservatori del cielo australe, anche se qualcosa potrebbe vedersi dal nostro emisfero.
Una prima analisi della curva di luce, fa ben sperare, arrivando a sfiorare la magnitudine 4,5-5, però per un lungo periodo di tempo di circa 6 mesi, starà ad una magnitudine inferiore a 6.

Certo non sarà una Hall-Bopp (ma quella è una eccezione), ma comunque potrebbe essere spettacolare, ricordando che le comete sono come i gatti: hanno la coda e fanno quello che vogliono.


Incrociamo le dita e speriamo che diventi una bella cometazza.